fbpx
mercoledì, 8 Aprile, 2020

Years and Years è la nuova serie LGBT da non perdere. E c’è un cast da capogiro

Reading Time: 2 minutes

In un panorama televisivo piuttosto affollato e con pochissime serie tv a tinte LGBT degne di nota, fa un certo scalpore l’arrivo, entro la fine del 2019, di Years and Years. Prodotta dall’inglesissima BBC One, lo show segna il ritorno in tv di Russell T. Davies. Celebre per aver portato in tv Queer as Folk, Doctor Who e Cucumber, lo storico sceneggiatore riceve il via libera per realizzare il suo prodotto più ambizioso, un racconto familiare intenso e vibrante che, per oltre venti anni, è stato dimenticato in un cassetto polveroso.

Solo qualche giorno fa è stato diffuso il primo trailer ufficiale anche se, attualmente, non c’è ancora una data precisa di trasmissione. Years and Years non è un semplice drama familiare in cui spicca anche un’audace storia LGBT, ma è anche un racconto di formazione dalle venature sci-fi. La storia infatti segue la famiglia Lyons di Manchester nel corso degli anni, partendo da una data imprecisata del 2019, fino a spingersi nel futuro, nel 2035. Protagonista è Vivienne Rook, politico anticonformista che divide un paese già in tumulto, costretta a scendere a patti pur di portare avanti il suo piano di governo. Attorno a lei una serie di personaggi arricchiscono la narrazione come: Stephen Lyons che cerca di custodire la pace della famiglia, l’ambiziosa Celeste, David il bello e dannato di turno apertamente omosessuale, la radicale e pericolosa Edith, e la futura mamma Rosie custode fra l’altro dell’impero familiare.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=lSOo4_7Pccg]

E, come da comunicato ufficiale, questa è la sinossi di Years and Years:

Tutto ciò che temiamo e tutto ciò che speriamo, accade in questa affiatata famiglia. La società diventa più turbolenta, più veloce, più folle, con il caos della politica, della tecnologia e delle guerre lontane che affliggono i Lyons nelle loro vite quotidiane. La Gran Bretagna si ritira dall’Europa, l’America diventa un lupo solitario, la Cina  si afferma sempre più e un nuovo mondo comincia a formarsi. Ma qualcuno ne approfitta, quando la parlamentare Vivienne Rook inizia la sua ascesa al potere. Una nuova razza di politico, intrattenitore, ribelle, imbroglione, che ci conduce verso un futuro a noi sconosciuto. Contro tutto questo, i Lyons devono navigare nelle proprie speranze e paure quotidiane, sapendo che una famiglia ordinaria non potrebbe mai cambiare il mondo. O forse sì?”

Nel cast c’è la pluripremiata Emma Thompson e Russell Tovey, ormai celebre per aver interpretato molti personaggi gay nel cinema e la tv di oggi. Lo ricordiamo, ad esempio, in Looking e Quantico. Non resta che attendere il fischio d’inizio e di lasciarci coinvolgere dalla nuova serie tv di Russell T. Davies, l’unico capace di raccontare l’ambiente LGBT senza peli sulla lingua.

Related Posts

Le regole del delitto perfetto: la serie gay friendly che vi lascerà sulle spine
“CoronaVirus”: Netflix dona 100 milioni di dollari per sostenere i lavoratori di Cinema e Tv
Please like me | la serie tv LGBTQ+ friendly da vedere tutta d’un fiato