fbpx
giovedì, Novembre 21, 2019

Weekend a Marsiglia: l’itinerario per visitare la città ribelle

Siete pronti a trascorrere un weekend a Marsiglia? Oggi la città è diventata una delle mete gay-friendly più importanti, oltre tra le più ricercate e richieste per un viaggio in Francia spettacolare, on the road e magico. Beh, non soltanto magia, aggiungete anche fascino, design e passione. Vi serve sapere altro? Scoprite cosa fare e vedere in due giorni con il nostro itinerario, e preparatevi a partire per un weekend a Marsiglia indimenticabile.

weekend a marsiglia

Giorno 01: Un weekend a Marsiglia gay-friendly e ribelle

Un tempo era il quartiere outside di Marsiglia, ora è quello contemporaneo, gay-friendly e ribelle, con locali, negozi vintage e gallerie d’arte. Le Panier è la parte più vecchia della città e sorge a poca distanza dal porto vecchio. Si tratta di una meta incantevole, impossibile non fermarsi qui per il primo giorno. Incredibilmente bella è anche la Cattedrale de la Major, una destinazione romantica, oltre che molto suggestiva. Da non perdere la promenade con vista sui moli moderni e la vecchia chiesa romanica Vieille Major.

Andate a scoprire i Docks, a poca distanza dalla Cattedrale de la Major. Famosi per essere stati in passato degli ex magazzini del porto, questa ampia struttura rappresenta oggi un bellissimo esempio europeo di edificio futuristico con negozi e uffici al suo interno. Un luogo insuperabile è il complesso residenziale che si trova proprio su boulevard Michelet, progettato nel secolo scorso e oggi unità di ben 17 piani poggiati su pilastri e con una vista mare insuperabile.

weekend a marsiglia

Giorno 02: Un nuovo show a Marsiglia

Spostatevi verso la moda, direzione Palais de Longchamp. Oggi questa splendida residenza ospita due importanti musei: il Musée des Beaux-d’Arts, che ogni anno espone opere d’arte di vario genere, ed infine il Musée d’Histoire Naturelle con una preziosissima collezione di animali imbalsamati e fossili vari. Se invece siete alla ricerca di ampi spazi verdi, il posto migliore dove andare è il parc Borély. Da visitare al suo interno il Chateau Borély, riapaerto solo pochi anni fa e che ospita al suo interno un museo di arti decorative.

Situato su un’isola fortezza davanti alla baia di Marsiglia, Chateau d’If è stupendo e soprattutto è una destinazione adatta per trascorrere l’ultimo giorno in una delle città più belle della Francia. E la gay life? Da provare per l’ultima sera in città, il Play Bar o l’Annexe Bar. Invece per chi ama la pista da ballo: New Cancan e il Flamingo Pink. Buona serata!

 

 

Related Posts

Copenaghen 2021: WorldPride e EuroGames
Brighton | La capitale LGBTQ+ del Regno Unito
Desenzano del Garda gay friendly: tra divertimento e relax