fbpx
venerdì, Novembre 27, 2020

Ungheria: il vice primo ministro chiede il divieto della propaganda gender

Reading Time: < 1 minute

Il vice primo ministro dell’Ungheria, Zsolt Semjen, ha lanciato un appello per vietare costituzionalmente la propaganda gender con lo scopo di “proteggere” i bambini. Lo stesso, ha dichiarato in un’intervista a Demokrata, un settimanale politico locale allineato con l’ideologia anti-LGBTQ+ del governo: “Perché la vita privata non è abbastanza per i (gay), perché vogliono il riconoscimento ufficiale?”.

Sempre secondo Semjen le persone LGBTQ+ non dovrebbero avere una famiglia e non dovrebbero crescere figli.

 “Non dovrebbero essere chiamate famiglie perché questa è una nozione sacra. Non dovrebbero adottare bambini perché il diritto dei bambini ad un sano sviluppo è più forte del bisogno di avere un figlio delle coppie omosessuali”.

Secondo quanto riportato dalla rivisa Humen, Semjen ha anche aggiunto che ai genitori che aiutano i loro figli nella transizione dovrebbe essere tolta la custodia e, allo stesso modo, ai medici che aiutano le persone nella transizione dovrebbe essere tolta la licenza.

Related Posts

L’Unione Europea lancia una strategia di protezione LGBTQ+
Sri Lanka | Esami fisici crudeli, disumani e degradanti su persone accusate di omosessualità
Indonesia | 9 uomini rischiano il carcere per aver partecipato ad un “party gay”