fbpx
mercoledì, Novembre 20, 2019

Ultima stagione per Le Regole del delitto Perfetto, la serie friendly dalle sfumature thriller

Si contano le ore e i minuti per l’attesa dei nuovi episodi de Le Regole del delitto Perfetto, titolo italianizzato per How to get Away with Murder, serie americana prodotta dalla prolifica Shonda Rhimes. Ha debuttato ben sei anni fa, e fin dal suo primo episodio, ha sedotto il pubblico con una storia dai mille risvolti, in bilico fra soap e legal, senza dimenticare la tematica LGBT. Adesso però è tempo di scrivere la parola fine alle vicende al limite dell’assurdo di Annalise Keating e co. A breve, esattamente da giovedì 26 settembre, e per ora solo per il pubblico d’oltreoceano, verranno trasmessi gli episodi della sesta e ultima stagione. I produttori promettono un finale sconvolgente.

Al centro del racconto c’è la vita di Annalise Keating, interpretata da una raggiante Viola Davis. Lei è un avvocato di spicco, un vero squalo, ed è anche un’insegnate presso la prestigiosa Middleton University. Con l’aiuto di Wes, Laurel, Michaela, Connor e Asher, cinque studenti che si stanno specializzando in diritto penale, Annalise affronta a testa alta le sfide in tribunale. Ben presto però, la morte di una giovane studentessa, coinvolta in una relazione con il marito dell’avocato Keating, mette in serio pericolo la vita di tutti i protagonisti, coinvolti in un vortice di segreti e torbidi misteri.

Le regole del delitto perfetto

Questo è solo la punta dell’iceberg perché, più ci si addentra nella storia, più le vicende si complicano. E stagione dopo stagione ognuno dei personaggi sfiora il suo lato oscuro, imparando a perdere affetti, lavoro e prestigio. Un gioco al gatto con il topo molto coinvolgente, così dannatamente accattivante che non si può far a meno di scoprire fin dove si spingerà  la vicenda. Tanti sono gli argomenti trattati all’interno de Le Regole del Delitto Perfetto. Dalla parità dei sessi, all’integrazione razionale; dal mondo del lavoro costellato ancora oggi dal predominio del maschio alpha, all’amore LGBT e alle malattie sessualmente trasmissibili. Un crogiolo di usi e costumi della società contemporanea che si incastrano alla perfezione nella cornice narrativa.

Anche se la serie nel corso degli anni ha perso il suo smalto, incespicando in alcune situazioni paradossali, conserva comunque il suo ritmo serrato e i fisici da copertina. Le prime 4 stagioni sono disponibili su Netflix, mentre l’ultima è in arrivo giovedì negli Usa ma presto sarà disponibile per i clienti di SKY.

Related Posts

Eastsiders-serie tv
Amore arcobaleno e problemi di coppia in Eastsiders, la serie LGBT disponibile su Netflix
Dawson's creek gay
“Siamo stati i primi a farlo”. Il Jack di Dawson’s Creek ricorda il bacio LGBT che ha fatto storia
Baby Netflix
Su Netflix c’è Baby. Ecco il teen-drama tutto italiano che racconta vita, morte e miracoli dei giovani di oggi