fbpx
lunedì, Ottobre 21, 2019

Sultano del Brunei: gli omosessuali non saranno uccisi

Brunei: Il sultano cambia idea!

Il sultano del Brunei qualche tempo fa aveva deciso di implementare la condanna a morte per gli omosessuali per rendere pienamente effettiva la legge islamica. Tuttavia durante il discorso fatto in occasione dell’inizio del Ramadan ha dichiarato che sospenderà tale decisione. In altre parole le persone gay non saranno uccise. Le proteste internazionali anche da parte della comunità LGBTQI+ erano state molto intense. La star hollywoodiana George Clooney aveva lanciato un appello al boicottaggio degli alberghi di proprietà del sultano, uno dei monarchi più ricchi del mondo. 

Le dicharazioni

Il sultano ha dichiarato: «Sono consapevole che ci sono molte domande e percezioni errate sull’attuazione del nuovo codice penale. Non ci dovrebbe essere alcuna preoccupazione per la Sharia, perché è piena di misericordia e delle benedizioni di Allah».  «Come è ovvio per più di due decenni abbiamo praticato una moratoria de facto sulla esecuzione della pena di morte per i casi finiti in giudizio nell’ambito del codice civile». «Questo vale anche per i casi decisi nell’ambito del nuovo codice penale islamico, che fornisce un quadro più ampio».

https://www.youtube.com/watch?v=4KQ6rMlYjP4

pic Bernard Spragg. NZ – Flickr

Related Posts

Abrahm Devine | Il nuotatore “cacciato perché gay” dallo Stanford Swim Team
L’omofobia in aumento nei paesi dove non esiste il matrimonio tra persone dello stesso sesso
Ana Brnabic | Il primo ministro della Serbia proibisce la fecondazione assistita per le donne lesbiche