fbpx
martedì, 7 Aprile, 2020

Simone Pillon tuona “adozioni gay sono contrarie al magistero della Chiesa”

Reading Time: < 1 minute

Simone Pillon: “Sorprendente perchè le adozioni gay sono apertamente contrarie alla naturalità delle relazioni, all’ecologia umana e al magistero della Chiesa, più volte ribadito ai massimi livelli”

Qualche giorno fa vi abbiamo dato notizia sul fatto che durante la trasmissione televisiva AGORA la neo ministra per le pari opportunità e per la famiglia del Governo Conte bis Elena Bonetti ha, seppur in modo velato, aperto alla possibilità di una legge che permetta le adozioni da parte di omosessuali. Infatti la ministra aveva detto: “Come ministro non sono pregiudizialmente contro a nulla che possa garantire il bene delle persone e il bene dei giovani. Ho un’idea mia personale sulle adozioni per gli omosessuali, che si confronterà in Parlamento. Non si è fatta attendere la reazione di Simone Pillon che per chi non lo sapesse è tra gli organizzatori dei tre “Family Day” del 2007, del 2015 del 2016 e dal 2015 al 2018 ha fatto parte del direttivo della Fondazione Novae terrae. Simone Pillon ha infatti fatto un post su Facebook scrivendo: “BONETTI APRE A ADOZIONI GAY? ADULTI FANNO CIÒ CHE VOGLIONO, MA GIÙ LE MANI DAI BAMBINI.Trovo pericoloso e sorprendente che il ministro Bonetti faccia aperture verso le adozioni gay. Pericoloso perchè si è visto molto bene a Bibbiano cosa accade ai bambini quando perdono il diritto a crescere con mamma e papà. Sorprendente perchè le adozioni gay sono apertamente contrarie alla naturalità delle relazioni, all’ecologia umana e al magistero della Chiesa, più volte ribadito ai massimi livelli. Non si dimentichi che dietro alle adozioni omogenitoriali si nasconde spesso la brutale pratica dell’utero in affitto o il traffico di gameti umani. Ognuno nella sua vita privata si assume la responsabilità delle sue scelte, ma giù le mani dai bambini“.

BONETTI APRE A ADOZIONI GAY? ADULTI FANNO CIÒ CHE VOGLIONO, MA GIÙ LE MANI DAI BAMBINI. Trovo pericoloso e…

Gepostet von Simone Pillon am Samstag, 26. Oktober 2019