fbpx
lunedì, Luglio 13, 2020

SALENTO RAINBOW FILM FESTIVAL

Reading Time: 2 minutes

Queer è Ora

Dal 31 gennaio al 14 marzo si terrà la sesta edizione del “Salento Rainbow Film Fest”, un film festival a tematica LGBTQ+.

Con lo scopo di un’indagine intorno ai significati della parola Queer e alle tante sfumature dell’identità, il claim scelto per il 2020 è “Queer è Ora”. Sette tappe raccontate come sette capitoli di un romanzo: Ferite, Fuga, Respiro, Orgoglio, Esagerazione, Elevazione ed Esplosione, sette parole reinterpretate in immagini dalla fotografa Alessia Rollo, che ha trasformato le storie di un gruppo di persone della comunità LGBTQ+ pugliese in ritratti che compongono l’immagine visiva di questa edizione del Salento Rainbow Film Fest.

Film Rafiki

Il Festival inizierà, in anteprima, con tre appuntamenti:

  • al Cineporto di Foggiavenerdì 31 gennaio, ore 20.30, dove sarà proiettato il film “Greta di Armando Praça, premiato al festival Mix di Milano e al Queer Lisboa;
  • a Brindisivenerdì 7 febbraio con la proiezione di “Cubby”, lungometraggio di Mark Blane e Ben Mankoff;
  • nel Cineporto di Lecce venerdì 14 febbraio, a partire dalle 20 inaugurazione della mostra fotografica Queer è ora” di Alessia Rollo, a cura di Salento Rainbow Film Fest, Transparent ETS e in collaborazione con Manifatturee Knos; alle 21 proiezione del video “Queer è ora” – capitolo 3 /Falling a cura de La Scatola Cinese. A seguire “Marielle and Monica” film di Fabio Erdos che racconta la storia di Marielle Franco, attivista brasiliana per i diritti LGBT uccisa il 14 marzo 2018.

Alle 21.45 spazio alla proiezione del lungometraggio “Rafiki di Wanuri Kahiu”, storia d’amore fra Kena e Ziki, due ragazze di Nairobi che sfidano l’ottusità e la violenza di uno fra gli stati africani che vieta per legge le relazioni omosessuali. La serata si concluderà con la festa God Save The Queer#2 Love edition, djset a cura di Lucia Manca, Playgirls from Caracas, Little Franz.

© Alessia Rollo

Il Salento Rainbow Film Fest esploderà poi dal 12 al 14 marzo, come di consueto tra il Cinelab “Bertolucci” e le Manifatture Knos di Lecce, con tre giorni densi di proiezioni, performance, workshop, incontri con gli autori e feste a ingresso libero. 

Come ogni anno gli studenti saranno il target privilegiato del festival, con laboratori e proiezioni a loro riservati: “Normal” di Adele Tulli è il film scelto per i matinée rivolti alle scuole, in un percorso regionale che coinvolgerà gli studenti dell’Istituto “Pascal” di Foggia, quelli del Liceo “Salvemini” di Bari e del Liceo “Ciardo Pellegrino” di Lecce. 

 


Il festival, coordinato e diretto da Gianluca Rollo e Gaia Barletta, è organizzato in collaborazione con Manifatture Knos, LeA – Liberamente e ApertamenteTransparent ETS, realizzato da Apulia Film Commission e finanziato dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale. Il Salento Rainbow Film Fest è un progetto in costante mutamento fuori dai circuiti canonici, che esiste per essere cassa di risonanza della cultura LGBTQI+, sigla che in realtà sta per persone, passioni, amori, tensioni, paure, aspettative, meraviglie, coraggio. Un’occasione per nuove riflessioni, per incontrarsi, scambiare energie e sentirsi più forti e uniti nella rivendicazione delle libertà di ogni persona. Un lavoro di rete per lasciarsi alle spalle le etichette, i preconcetti, le separazioni e i generi attraverso le arti visive e performative.

 

Related Posts

Montenegro, il primo paese dei Balcani a riconoscere le unioni civili LGBTQ+
Russia: il popolo a favore del referendum che vieta i matrimoni LGBTQ+
Polonia | il Presidente sta programmando di vietare l’adozione alle coppie LGBTQ+