fbpx
lunedì, Agosto 10, 2020

Preferred Pride, intervista a Roberta Possenti

Reading Time: 2 minutes

Intervista a Roberta Possenti che ci svela tutti i dettagli del programma Preferred Pride di Preferred Hotels & Resorts.

Roberta Possenti è la Regional Director Southern Europe di Preferred Hotels & Resorts. Una donna a Milano, in rappresentanza di un gruppo ricettivo di lusso con oltre 650 strutture di brand tra hotel, resort, residence, in 85 paesi del mondo, tra cui l’Italia con 37 alberghi.

In una tanto vasta offerta diversificare diventa imperativo. Ecco perché esistono cinque collezioni con diverse declinazioni di esperienza di lusso.
In questo quadro non poteva mancare un’offerta specifica per i viaggiatori LGBT. Preferred Hotels & Resorts considera fra i suoi punti di forza l’accoglienza e l’ospitalità verso la comunità gay e ha creato il programma Preferred Pride a questo scopo.

Gli hotel che aderiscono a questo programma, lanciato nel 2011, offrono ai propri ospiti servizi di lusso in atmosfere uniche. Coloro che partecipano al programma Preferred Pride seguono una formazione sulle best practice di servizio per la clientela LGBT, dal check-in al check-out. Inoltre, il singolo Hotel che partecipa a questo programma può decidere di nominare un ambasciatore interno che abbia ultimato la formazione e che promuoverà l’attività nell’ambito dell’hotel.

Quale è il tratto distintivo dei Preferred Hotel & Resorts?

Il consolidamento – siamo nati nel 1968 – e l’essere un multi-marchio unificato all’interno del quale ci sono diverse collezioni per tutti i gusti, con la capacità di far vivere all’ospite un’esperienza nel “suo” concetto di lusso e proponendogli un servizio secondo le aspettative personali.

preferred-hotel-coppia

In che cosa consiste il programma Preferred Pride?

E’ un prodotto di marketing per un’importante nicchia di mercato. Si tratta di una domanda che già riconosceva nei Preferred Hotels un’accoglienza adeguata, ma non era specifica. Abbiamo quindi pensato di creare questo prodotto per segnalare al viaggiatore LGTB che alcuni alberghi sono, di fatto, gay friendly.

Come li selezionate?

Attraverso una certificazione. Gli hotel devono avere l’approvazione TAG Approved® (Travel Alternative Group di Community Marketing Ing.) o appartenere all’IGLTA® (International Gay & Lesbian Travel Association). I clienti ricevono amenity e servizi loro dedicati, che variano di albergo in albergo. Ci sono massaggi di coppia in alcune spa, piccoli accorgimenti, cocktail di coppia omaggio.Per esempio per due donne in camera si prevede accappatoio della stessa misura, e lo stesso per due uomini.

Ma la certificazione, ad esempio IGLTA ha un seguito anche con aggiornamenti?

Certo, chi segue il programma segue conference call, fa corsi di aggiornamento online, perché è un cliente che muta e le attenzioni sono sempre più specifiche.

preferred-coppia-donne

Ci sono leve di marketing dedicate a questo tipo di turista?

Spesso creiamo occasioni di viaggio, sponsorizziamo noi alcuni eventi Pride e in queste occasioni facciamo promozione con tariffe dedicate. Capita spesso negli Usa, dove siamo attivi anche dal punto di vista charity su temi cari al mondo LGBT, mettiamo all’asta camere in occasione del Gay Pride donando a fondazioni di ricerca o cura per malati di aids.

Con le unioni civili avrete presto anche qualche coppia che decide di venire in Italia per le celebrazioni. Ci avete pensato?

Non ancora, ma abbiamo un programma Wedding and Celebration, un prodotto mondiale estensibile naturalmente ai viaggiatori di Preferred Pride.

Quali sono le strutture italiane che aderenti al programma Preferred Pride?

Castello di Casole a Siena, Grand Hotel Tremezzo a Como, Parco dei Principi Grand Hotel & Spa a Roma, Villasanpaolo Wellness e Relax in Toscana a San Gimignano, Metropole Hotel a Venezia.

A questo link trovi l’elenco completo degli hotel aderenti al programma Preferred Pride: 
https://preferredhotels.com/experiences/pride

Related Posts

1d-key-campaign-image-800x800 One Direction Sony Alex Molla
10 anni con i “One Direction”
Mariah Carey Sony Alex Molla
#MC30 Mariah Carey “The Live Debut 1990” Digital EP
DJ Khaled Drake Greece Sony Alex Molla
DJ Khaled due nuovi brani con Drake