fbpx
mercoledì, 27 Maggio, 2020

Madonna parla del “Covid-19”

Reading Time: < 1 minute

Madonna sul “CoronaVirus” dichiara in un video su Instagram: “Non guarda se sei ricca o famosa, è un livellatore”. Il mondo è stato messo in ginocchio dalla tremenda piaga del “CoronaVirus”. E la musica non è rimasta esente dai danni provocati dalla pandemia. Tra i tanti artisti costretti a cancellare alcuni concerti in programma c’è anche Madonna. in un video che la ritrae nuda nella sua vasca da bagno a Lisbona dice delle frasi davvero interessanti, di alcune attacabili, ma per la maggior parte condivise: “Il punto sul “Covid-19” ti fa capire che non importa quanto sei ricco, famoso o divertente. Al “Covid-19” non importa se sei intelligente, dove vivi, quanti Anni hai, se sei ricco o povero, quali storie meravigliose hai da raccontare. Il “Covid-19” è il grande “equalizzatore (nel senso che non distingue su chi ha di più o chi ha di meno) e ciò che è terribile è ciò che è fantastico. La cosa terribile è che ci ha resi tutti uguali e ciò che è meraviglioso è che ci ha resi tutti uguali in altri modi”. Per Madonna infatti, come affermato durante uno dei suoi spettacoli del “Madame X Tour” alla fine di “Human Nature” esprime se stessa dicendo che: “Siamo tutti sulla stessa barca, e se questa affonda, affondiamo tutti insieme”. Il che in qualche modo è incoraggiante per la cantante. La speranza di tutti però è che questa barca smetta presto di affondare e torni anzi a navigare con più stabilità di prima. Questo il video pubblicato dal suo Instagram Ufficiale della “Regina del Pop”:

Alex Molla

 

Visualizza questo post su Instagram

 

No-Discrimination- Covid-19!! #quarantine #covid_19 #staysafe #becreative #brianeno

Un post condiviso da Madonna (@madonna) in data: 22 Mar 2020 alle ore 8:27 PDT

Related Posts

Bob Sinclar Time Records Alex Molla
Bob Sinclar ft OMI “I’m on My Way”
Milano Pride 2020: un ALTRO PRIDE nella forma ma non nella sostanza
Corea del Sud | il governo cerca di proteggere la comunità LGBTQ+ accusata della diffusione del coronavirus