fbpx
mercoledì, Novembre 20, 2019

Luciana Littizzetto massacra il quotidiano Libero

Calano fatturato e Pil ma aumentano i gay:Questo è un titolo cretino e omofobo, oppure chi l’ha scritto è incapace di intendere e volere. Ma chi li scrive i titoli di Libero? Diabolik?

Martedì scorso il quotidiano Libero è uscito con questo titolo “Calano fatturato e Pil ma aumentano i gay” e il sottotitolo recitava “Tre imprenditori su 4 fuggono dalla ricevuta elettronica e l’economia soffre. Gli unici a non sentire crisi sono gli omosessuali: crescono in continuazione”. L’articolo realizzato dal giornalista Filippo Facci mettere in relazione il dato macroeconomico prodotto interno lordo (PIL) italiano, una stima poco incoraggiante, al numero di persone che si dichiarano omosessuali. All’interno dell’articolo si afferma che “oggi si è abbassata l’età del coming out e sono cambiati gli stili di vita. Stime ufficiose – prosegue – avvicinano gli orientamenti dei millennials allo storico e contestato rapporto Kinsey che negli anni Cinquanta stimava gli omosessuali intorno al 10 per cento”. 

Le reazioni

Dure sono state le reazioni sia da parte del mondo LGBT, sia da parte di alcune forze politiche sia da parte del pubblico del web. Sono state affermate sia frasi si sostegno che frasi di profondo sdegno e raccapriccio. Il portavoce di Gay center, Fabrizio Marrazzo ha affermato: “articolo presenta dati errati in quanto la popolazione LGBT (lesbiche, gay, bisex e trans) in Italia risulta di circa il 12%, come dimostrato nel sondaggio condotto da Euromedia Research, col nostro supporto, prima delle elezioni nazionali. La riflessione va dunque spostata sulla difficoltà delle persone a dichiararsi e raccontarsi, sintomo di un forte stato di discriminazione alimentato da titoli come quelli di Libero”. Il Centaurus Gay di Bolzano parla di un un “titolo scandaloso” “Evidentemente – afferma il presidente dell’associazione Andreas Unterkircherl’intento è quello di fomentare l’odio contro minoranze, insinuando privilegi economici». 

La reazione di Laura Boldrini: Libero “non è un quotidiano ma un foglio di propaganda che vuole alimentare i peggiori istinti e i più beceri pregiudizi”.

Luciana Littizzetto e il suo monologo contro Libero

Domenica scorsa la simpatica Luciana Littizzetto ha fatto un lungo monologo per denunciare il comportamento omofobo di Libero.  Eccolo per chi se lo fosse perso!

“Non so se avete letto il titolo di Libero sui gay. Hanno scritto ‘Calano fatturato e Pil, ma aumentano i gay’. Poi hanno aggiunto ‘C’è poco da stare allegri’ ed è proprio quello che ho pensato io leggendo quel titolo. Essendo Libero è già andata bene. Per loro poteva anche essere ‘Ai gay non piace il Pil’ o ‘I gay le entrate le vogliono tutte loro’.  Adesso aspetto Povia con una nuova canzone ‘Luca era gay e abbassava il Pil’.

Io non riesco a capire il nesso. Cosa vuol dire? Non ha nessun senso.Se aumentano i Cecchi Paone e i Tiziani Ferri o i Dolce e Gabbana (che non fanno cavolate con la Cina), per noi è solo un beneficio. – ha continuato Luciana Littizzetto –  A questo punto io esporterei i gay. Guarda che con un solo Malgioglio all’estero noi sistemiamo il deficit dell’Italia. Ma a questo punto voglio dare dei titoli io a Libero, così non si sforzeranno la prossima volta. “Allarme polveri sottili a Milano, ma è pieno di lesbiche”, “Matera capitale della cultura, ma aumentano le ascelle pezzate sul tram”, “Spaventosa eruzione del Fujiyama, l’Atalanta in zona Champions”, “Piove, colpa dei neri”, “Gli extraterresti sbarcano a Viterbo, gli zingari vanno in giro con le Mercedes”, “Meno sbarchi, meno tasse, Saviano si f*tta”, “Export giù del 3,6%, ma Renzi ce l’ha piccolo”, “Il principe Harry sposa Meghan e i vegani hanno rotto le pa**e”.

Questo è un titolo cretino e omofobo, oppure chi l’ha scritto è incapace di intendere e volere. Ma chi li scrive i titoli di Libero? Diabolik?”

LIBERO (quotidiano) – Calano fatturato e Pil ma aumentano i gay

Leggi il nuovo QMagazine dedicato alla città più libera e colorata del mondo!

Clicca culla COVER per ordinare il tuo numero di QMagazine!

Related Posts

Hate Crimes No More: un questionario on-line per censire il fenomeno dell’omotransfobia in Italia
Uganda | 16 attivisti LGBTQ+ sottoposti a esami anali forzati
Abrahm Devine | Il nuotatore “cacciato perché gay” dallo Stanford Swim Team