fbpx
giovedì, 2 Aprile, 2020

Lisbona | Un weekend LGBTQ+ fuori porta

Reading Time: 2 minutes

La storia dell’affermazione della comunità LGBTQ+ all’interno del Portogallo ha radici ormai solide. Dal 1983 diventa legale l’omofobia e nel 2001 le unioni civili. Nel 2003 e nel 2004 vengono inserite leggi contro la discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale sul posto di lavoro e nell’offerta di beni e servizi. Dal 2010 si riconoscono i matrimonio gay e dal 2016 è riconosciuto il diritto di adozione per le coppie omosessuali.

Il Portogallo rappresenta una destinazione gay friendly con un’offerta completa. In particolare, Lisbona ha un panorama LGBTQ+ davvero interessante anche se, prima del 2018, anno in cui il Portogallo ha ospitato l’Eurovision, non era fra le destinazioni gay friendly più conosciute e visitate.

La città, oltre alla sua bellezza storica e all’offerta culinaria, offre strutture ricettive, saune, party, tour, locali gay friendly o gay only. I turisti LGBTQ+ possono scegliere fra una grande vastità di locali in cui trascorrere le loro nottate di festa, tra questi:

  • Il Trumps, la più grande e frequentata discoteca gay di Lisbona. Offre un atmosfera piacevole, tanto divertimento, spettacoli e serate a tema;
  • Il Construction Lisbon Club, una discoteca etero friendly da poco restaurata e specializzata in musica House;
  • Il Purex, un locale LGBTQ friendly stravagante con musica dal vivo;
  • Il Finalmente, lo storico club che dal 1976, ogni giorno, organizza spettacoli di drag queen.

Per quanto riguarda gli eventi LGBTQ+, Lisbona ne organizza diversi: il “Lisbon Pride”, l’annuale Pride che si tiene ogni anno a giugno; l’“Arraial Lisboa Pride”, una grande e divertentissima festa che di solito si tiene una settimana dopo il Pride, il “Queer Lisboa – Lisbon Gay & Lesbian Film Festival”, nonché uno dei più importanti festival di film LGBTQ+ internazionali e il “Lisbon Bear Pride”, l’evento organizzato appositamente per gli orsetti.

 

Non lontano da Lisbona vi sono due spiagge gay: la più famosa in assoluto è la “Beach 19” sulla Costa da Caparica che possiede una zona riservata ai nudisti e naturalisti gay; la seconda, Praia do Meco, si trova sempre sulla Costa da Caparica ma più distante dalla città, è una delle spiagge nudiste più conosciute tra i turisti gay.

Related Posts

Londra | Gay Pride posticipato causa coronavirus
“Resisti Italia!”: il messaggio di supporto della California all’Italia
Romania | Bucarest Pride posticipato a data da destinarsi