fbpx
domenica, Agosto 25, 2019

L’Australia è una terra da scoprire. Ecco la tua prossima meta LGBT

Un paese così grande che sembra un continente, è un mondo che convive serenamente con le terre più selvagge e con una tampinante modernità. L’Australia è una realtà che affascina e dalle infinite sfaccettature, è una meta  tutta da scoprire, dedicata sia a chi è in cerca di una vacanza a contatto con la natura, e per quel tipo di turista che vuole conoscere a fondo le tradizioni del luogo. L’Australia è questo e altro e, soprattutto, è una terra friendly e apertamente LGBT.

È un continente dalla storia molto recente ma questo non vuol dire che la meta non ha un valore inestimabile. L’Australia è situata quasi ai confini del mondo, ben più lontana dell’America e persino del Giappone, i suoi profumi e le sue leggende  hanno reso la terra dei canguri una perla rara, una realtà da proteggere e di cui andare fieri. C’è la natura, c’è la storia, ci sono le grandi metropoli e c’è il mare, con le sue sfumature selvagge e le spiagge più impervie. L’Australia è la meta ideale per un viaggio di nozze o per una vacanza in coppia, così da poter gustare tutto quello che c’è da visitare.

Un sondaggio afferma che il 67% della popolazione è favore del matrimonio egualitario e oltre il 79% pensa che l’omosessualità deve essere accettata totalmente dalla società. Infatti in Australia è possibile sposarsi, adottare bambini e unirsi civilmente già dal 2014, ed il primo paese che non ha mai mostrato posizioni omofobe. Sidney è la capitale gay-friendly di tutto il paese. Il quartiere di Darlinghurst nella zona di Oxford Street è interamente aperto alla comunità LGBT. A Newton si trovano i ristoranti, i club e i bar più famosi della città. La Bondi Beach è la spiaggia nudista più famosa e soprattutto è poco distante dal centro di Sidney, mentre la Obelisco Beach, famosa per il suo mare cristallino, è molto frequentata soprattutto dalla comunità . L’Australia è perfetta in ogni periodo dell’anno ma, la rivista Travel Out, consigli di spostarsi in inverno inoltrato per godere meglio delle bellezze e soprattutto perché, nel mese di Febbraio, c’è il Mardi Gras Psrade, un evento di una settimana dedicato alla comunità.

Da non perdere sono i tramanti dalla montagna di Uluru, le passeggiate fra le strade di Sidney, e percorrere la Great Ocean Road, per fotografare le onde che si infrangono su gli scogli. C’è anche il Kakadu National Park per vivere della fauna del luogo e il Kanagaroo Island. Ma l’Australia è anche cibo e tradizione. Può sembrar strano ma la carne di canguro è una vera prelibatezza. Va serviva semi-cruda perché subito diventa dura e sfilacciosa, anche se i ristoratori per conservare la sua fragranza, la lasciano marinare per molte ore.

Related Posts

Brighton | La capitale LGBTQ+ del Regno Unito
Palma de Maiorca
Palma di Maiorca è una meta LGBT che non fa male al portafoglio
Viaggio nell’isola di Creta fra mito, storia e divertimento LGBT

Leave a Reply