fbpx
domenica, Agosto 25, 2019

Il Senatore Pillon a rischio condanna per omofobia

Il Senatore leghista Simone Pillon è finito a processo per omofobia dopo la denuncia dell’associazione umbra Omphalos affiliata ad Arcigay.

La denuncia era scaturita dalla dichiarazione di Pillon che aveva accusato l’associazione di “adescare i minorenni nelle scuole” pubblicando un video online in cui dichiarava:  «quelli di Arcigay vanno nei licei e spiegano ai vostri figli che per fare l’amore bisogna essere o due maschi o due femmine e non si può fare diversamente e…venite a provare da noi, nel nostro welcome group».

Giovedì si pronuncerà il giudice Cavedoni, come riportato in un articolo di Repubblica, in cui è riportata la dichiarazione del presidente di Omphalos: «Spesso veniamo chiamati nelle scuole a dare il nostro contributo nella sensibilizzazione contro le discriminazioni, come riconoscere il bullismo omofobico. Portiamo anche materiale didattico sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e volantini informativi delle nostre iniziative — spiega Stefano Bucaioni, presidente di Omphalos — Pillon ha distorto i fatti, alterando il nostro materiale, omettendo quello (che ovviamente c’era) sull’amore tra due persone eterosessuali, facendoci passare per adescatori. Il giudice ha accolto la nosstra costituzione di parte civile e ha disposto il sequestro dei video ritenendoli “offensivi e lesivi della reputazione”».

Non ci resta che attendere l’esito della sentenza che se dovesse dimostrarsi sfavorevole al Senatore questo rischierebbe di pagare un risarcimento fino a 200.000€.

Related Posts

POLONIA| IKEA licenzia un dipendente anti-LGBTQ+
Atto di OMOFOBIA a Feltre, esponente della comunità LGBTQ+ aggredito
Gay dovete morire: ultima aggressione omofoba a Milano