fbpx
sabato, Ottobre 19, 2019

Il presidente di Grindr è contrario ai matrimoni gay

Scott Chen: Le nozze? Sono un “sacro matrimonio tra un uomo e una donna”

Scott Chen, presidente di Grindr,  è contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso. A svelare la notizia è stato un giornale americano LGBT, che riporta come il 26 novembre Chen abbia espresso la sua opinione su un post pubblicato su Facebook. Quest’ultimo poco dopo è stato cancellato, tuttavia non è sfuggito alla stampa. 

Scott Chen in merito all’accaduto ha detto:

C’è gente che crede che le nozze siano un sacro matrimonio tra un uomo e una donna. Sono d’accordo ma non è affar nostro. Ci sono anche persone che credono che lo scopo del matrimonio sia creare bambini che portano il loro Dna. Anche questo non è affar nostro. Ci sono persone che sono semplicemente diverse da te, che vogliono disperatamente sposarsi. Hanno le loro ragioni“. 

Inoltre Chen ha motivato la sua dichiarazione in questo modo:

“La ragione per cui ho detto che le nozze sono un sacro matrimonio tra un uomo e una donna si basa sulla mia esperienza personale. Sono un uomo etero, sposato con una donna che amo, e dal matrimonio ho avuto due bellissime figlie che amo. Questo è quello che sento a partire dal mio matrimonio”.

Ecco come è andata veramente

Probabilmente il motivo che ha spinto il vertice della app di incontri gay a dichiararsi contrario alle nozze omosessuali è il fatto che ha voluto esprimere solidarietà all’esito del referendum tenutosi a Taiwan che ha bocciato la proposta di matrimonio egualitario. 

Related Posts

Grindr tra Stati Uniti e Cina
Grindr avrebbe inviato dati sensibili ad altre aziende
Grindr fa un passo avanti nella lotta all’HIV