fbpx
giovedì, Ottobre 17, 2019

Il nudo nel Rinascimento a Londra secondo la “parità di genere”

La Royal Academy of Arts di Londra e il nudo nel Rinascimento

 

La mostra, esattamente come molte altre prima di questa, avrà come tema il nudo nel Rinascimento, epoca in cui l’interesse degli artisti per la statuaria antica portò l’ideale di bellezza del corpo nudo al centro di numerose opere d’arte, che siano state concepite per abbellire un palazzo aristocratico o come parti di un altare di una chiesa.

L’approccio della Royal Academy of Arts di Londra al tema è comunque abbastanza curioso, dal momento che, secondo quanto riferito dai curatori alla presentazione della mostra, ci sarà un numero di nudi femminili pari a quelli maschili, applicando alla lettera la “parità di genere”.

Non avendo i curatori annunciato sconvolgenti novità e scoperte storiche riguardanti le circa ottanta opere esposte (di Tiziano, Raffaello, Michelangelo, Leonardo, Dürer e Cranach, per citare alcuni dei più grandi maestri europei), la peculiarità della mostra consiste proprio nel suo particolare taglio, che di per sé, in verità, poco può dirci di un fenomeno artistico e storico quale può essere la ricerca della bellezza ideale del corpo umano durante il Rinascimento, soprattutto se pensiamo che in quell’epoca si ancora troppo lontani dall’elaborare un’aspirazione sociale del genere.

L’operazione culturale della Royal Academy of Arts ha comunque il merito di portare l’attenzione su una questione storica ancora aperta come quella della parità di genere, oltre che di far parlare di sé…

 

The Renaissance Nude

Royal Academy of Arts di Londra

3 marzo – 2 giugno 2019

www.royalacademy.org.uk

Tiziano, Venus Anadyomene, 1520 ca., olio su tela, 75.8 x 57.6 cm, National Galleries of Scotland

Bronzino, San Sebastiano, 1533 ca., 87 x 76.5 cm © Museo Nacional Thyssen-Bornemisza, Madrid

Lucas Cranach il Vecchio, La famiglia del fauno, 1526 ca., olio su tavola, 82.9 x 56.2 cm. J Paul Getty Museum. Accession no. 2003.100. Digital image courtesy of the Getty’s Open Content Program

Related Posts

Milano Riapre La Casa degli Artisti
Pretty Solero nudo sul palco
“Il nudo maschile nella fotografia e nella moda” di Leonardo Iuffrida