fbpx
mercoledì, Novembre 20, 2019

Greater Fort Lauderdale ospiterà il primo Pride delle Americhe

Il primo Pride delle Americhe si terra a Greater Fort Lauderdale dal 21 al 26 aprile 2020.

 

Un grande traguardo per Fort Lauderdale, capitale della storia LGBTQ+ e destinazione internazionale per il turismo gay, che il prossimo anno riunirà due continenti e 35 paesi in una delle celebrazioni dell’orgoglio LGBTQ+ più grande di sempre.

Dal 20 al 26 aprile 2020 Greater Fort Lauderdale ospiterà il “Pride of Americas”, 6 giorni di eventi strabilianti in onore della comunità LGBTQ+ d’America e mondiale. L’evento partirà con la cerimonia di apertura, che si terrà martedì 21 aprile nel centro della città, e terminerà domenica 26 aprile, con un memorabile festival sulla spiaggia e fuochi d’artificio. Durante questi giorni verranno organizzati, oltre alla tipica parata, eventi sociali, feste in spiaggia, un festival delle arti, una serie di spettacoli, concerti, e DJ set. Verrà inoltre organizzata una sfilata di moda con modelli maschili, femminili, transgender e drag queen che indosseranno gli abiti ideati dagli ex allievi del famoso programma “Project Runway” e da alcuni designer locali. La sfilata si terrà nel favoloso “Seminole Hard Rock Hotel & Casino” vicino a Hollywood.

Il “Pride of Americas” non sarà solo motivo di divertimento ma discuterà importanti problemi condivisi dalla comunità LGBTQ+ in America Latina e nei Caraibi. In particolare, verranno ospitati leader di pensiero provenienti da diversi paesi che terranno conferenze e convegni su diversi argomenti (diritti umani, viaggi, business, salute e benessere, istruzione..). Questo perché, sebbene Greater Fort Lauderdale sia molto vicino all’America Latina e ai Caraibi, per quanto riguarda l’accettazione e il trattamento della comunità LGBTQ+ vi è una differenza abissale. L’evento vorrebbe così attirare l’attenzione internazionale su questa disuguaglianza e allo stesso modo migliorare l’istruzione e la comprensione della comunità LGBTQ+ a livello globale.

 

Related Posts

Hate Crimes No More: un questionario on-line per censire il fenomeno dell’omotransfobia in Italia
Sud Africa | La prima struttura sanitaria per i transgender
Uganda | 16 attivisti LGBTQ+ sottoposti a esami anali forzati