fbpx
giovedì, Giugno 20, 2019

Ecco chi è Mahmood: il ragazzo della periferia di Milano

Mahmood: i passi più importanti del suo percorso artistico

Mahmood è il cantautore italiano vincitore del Festival di Sanremo 2019. Il cantante rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2019. Mahmood è nato a Milano nel 1992. Sua madre è italiana mentre suo padre è egiziano. Ha trascorso la sua infanzia nel quartiere periferico del Gratosoglio. Provenendo da un quartiere periferico ed essendo figlio di un genitore immigrato, Mahmood rappresenta la forza di determinazione e di emancipazione che può salvare tutti noi malgrado la nostra origine sociale o etnica.

2012

Il cantante nel 2012 partecipò alla sesta edizione del talent show X Factor nella categoria Under Uomini capitanata da Simona Ventura. Viene inizialmente scartato dalla Ventura, poi ripescato dal televoto e infine eliminato nel corso della terza puntata.

2015

Nel 2015 vince il concorso canoro Area Sanremo, guadagnando così il diritto di partecipare al Festival di Sanremo 2016 nella sezione “Nuove Proposte”, nella quale presenta il brano Dimentica, classificandosi al quarto posto. 

2017

Nel 2017 partecipa alla quinta edizione del Summer Festival, vincendo la gara tra gli artisti della sezione Giovani che si sono esibiti nella seconda puntata. 

2019

Nella notte del 9 febbraio 2019, l’artista viene dichiarato vincitore della 69ª edizione del Festival, superando sul podio Ultimo e il Volo. La vittoria gli permetterà di essere il rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, diventando il primo artista italo-egiziano a rappresentare la nazione. 

Soldi: la canzone vincitrice del Festival

Il brano è stato scritto dallo stesso interprete in collaborazione con Dario Faini e Charlie Charles.

Il cantante racconta:

Il pezzo si chiama ‘Soldi‘, non parla di soldi a livello materiale ma di come possono cambiare i rapporti all’interno di una famiglia. È un pezzo racconta una storia di una famiglia non tradizionale, tutto qua. Io non parlo arabo, ma ci sono delle frasi che mi ricordo, che fanno parte della mia infanzia ed era un modo perfetto, cantare quelle frasi mi rimanda proprio a una determinata scena, a un momento. Chi lavora con me, chi è nel mio team aveva già capito che potevo migliorare nella scrittura ed è stato così, perché quando ho firmato con la Universal, non è che sono uscito subito col disco, è stato un lavoro graduale, ho fatto delle session con autori, per migliorare un po’, aprire anche le melodie perché magari rimanevo un po’ nelle stesse note. È stato un lavoro duro, però io ce l’ho messa veramente tutta, perché alla fine è questo che vogliono fare nella vita e grazie a dio i miei frutti sto iniziando un po’ a raccoglierli

Ecco il testo della canzone

In periferia fa molto caldo
Mamma stai tranquilla sto arrivando
Te la prenderai per un bugiardo
Ti sembrava amore era altro
Beve champagne sotto Ramadan
Alla TV danno Jackie Chan
Fuma narghilè mi chiede come va
Mi chiede come va come va come va
Sai già come va come va come va
Penso più veloce per capire se domani tu mi fregherai
Non ho tempo per chiarire perché solo ora so cosa sei
È difficile stare al mondo quando perdi l’orgoglio lasci casa in un giorno
Tu dimmi se
Pensavi solo ai soldi soldi
Come se avessi avuto soldi
Dimmi se ti manco o te ne fotti
Mi chiedevi come va come va come va
Adesso come va come va come va
Ciò che devi dire non l’hai detto
Tradire è una pallottola nel petto
Prendi tutta la tua carità
Menti a casa ma lo sai che lo sa
Su una sedia lei mi chiederà
Mi chiede come va come va come va
Sai già come va come va come va
Penso più veloce per capire se domani tu mi fregherai
Non ho tempo per chiarire perché solo ora so cosa sei
È difficile stare al mondo
Quando perdi l’orgoglio
Ho capito in un secondo che tu da me
Volevi solo soldi
Come se avessi avuto soldi
Prima mi parlavi fino a tardi
Mi chiedevi come va come va come va
Adesso come va come va come va
Waladi waladi habibi ta’aleena
Mi dicevi giocando giocando con aria fiera
Waladi waladi habibi sembrava vera
La voglia la voglia di tornare come prima
Io da te non ho voluto soldi…
È difficile stare al mondo
Quando perdi l’orgoglio
Lasci casa in un giorno
Tu dimmi se
Volevi solo soldi soldi
Come se avessi avuto soldi
Lasci la città ma nessuno lo sa
Ieri eri qua ora dove sei papà
Mi chiedi come va come va come va
Sai già come va come va come va

Sete appassionati di viaggi e non sapete ancora quale saranno le prossime tendenze del 2019? Acquistate la rivista e preparatevi a vivere anche ad alta quota le ultimissime tendenze del mondo LGBTQ.

Ecco dove puoi leggere il numero!

Leggi il nuovo QMagazine dedicato alla città più libera e colorata del mondo!

Clicca culla COVER per ordinare il tuo numero di QMagazine!

Related Posts

Assi Azar, il presentatore che piace a noi, il bello dell’Eurovision 2019
Gay dovete morire: ultima aggressione omofoba a Milano
Eurovision 2019 vincono i Paesi Bassi