fbpx
mercoledì, 27 Maggio, 2020

“CoronaVirus”: Netflix dona 100 milioni di dollari per sostenere i lavoratori di Cinema e Tv

Reading Time: 2 minutes

A Causa del “CoronaVirus” migliaia di persone nel mondo che lavorano per Netflix hanno perso il lavoro, così ecco la soluzione del Colossal di questi ultimi anni in un comunicato stampa ufficiale di Ted Sarandos, Chief Content Officer :

“La crisi di Covid-19 è devastante per molte industrie, inclusa la comunità creativa. Quasi tutta la produzione televisiva e cinematografica è ora cessata a livello globale, lasciando centinaia di migliaia di troupe e cast senza lavoro. Questi includono elettricisti, falegnami, autisti, truccatori e truccatori e molto altro, molti dei quali sono pagati paghe orarie e lavorano da un progetto all’altro. Questa comunità ha supportato Netflix durante i bei tempi e vogliamo aiutarli in questi tempi difficili, specialmente mentre i governi stanno ancora cercando di capire quale supporto economico forniranno. Quindi abbiamo creato un fondo da $ 100 milioni per aiutare con difficoltà nella comunità creativa. La maggior parte del fondo andrà a sostegno dei lavoratori più colpiti dalle nostre produzioni in tutto il mondo. Stiamo elaborando esattamente cosa significhi, produzione per produzione. Ciò si aggiunge alla retribuzione di due settimane che abbiamo già impegnato per la troupe e il cast di produzioni che siamo stati costretti a sospendere la scorsa settimana. Oltre ad aiutare i lavoratori nelle nostre produzioni, vogliamo anche supportare l’industria cinematografica e televisiva più ampia. Pertanto, 15 milioni di dollari del fondo saranno destinati a terzi e organizzazioni senza scopo di lucro per fornire assistenza d’emergenza all’equipaggio disoccupato e effettuare il cast nei paesi in cui abbiamo una vasta base di produzione. Negli Stati Uniti e in Canada esistono già organizzazioni non profit per svolgere questo lavoro. Doneremo $ 1 milione ciascuno al “Fondo Disaster Covid-19” della “SAG-AFTRA Foundation”, al “Fondo cinematografico e televisivo” e al “Fondo attori per l’assistenza di emergenza” negli Stati Uniti, e $ 1 milione tra l’ “AFC” e la “Fondation des Artistes”. In altre regioni, tra cui Europa, America Latina e Asia, dove abbiamo una grande presenza produttiva, stiamo collaborando con organizzazioni industriali esistenti per creare simili interventi di soccorso di emergenza da parte della comunità creativa. Annunceremo i dettagli delle donazioni a gruppi di altri paesi la prossima settimana. Quello che sta succedendo è senza precedenti. Siamo forti quanto le persone con cui lavoriamo e Netflix ha la fortuna di essere in grado di aiutare le persone più colpite nel nostro settore in questo momento difficile”.  

Alex Molla

Related Posts

Bob Sinclar Time Records Alex Molla
Bob Sinclar ft OMI “I’m on My Way”
Corea del Sud | il governo cerca di proteggere la comunità LGBTQ+ accusata della diffusione del coronavirus
JL - Bigger Love ALBUM_b Parole e Dintorni Alex Molla
John Legend il nuovo album “Bigger Love”