fbpx
mercoledì, Gennaio 27, 2021

Alex Guesta il DJ Italiano che piace nel mondo.

Reading Time: 6 minutes

Alex Guesta è il dj italiano che rimane tra i più apprezzati nel panorama musicale e discografico.

Ho avuto il piacere di lavorare spesso con lui in locali milanesi ed il suo sound è sempre stato impeccabile e coerente con la sua anima ribelle da musicista e dj. Nonostante il viso d’angelo, ha collaborato con star mondiali ed artisti, attori di Hollywood, da Russel Crowe a Pitbbull, passando per le Pussycat Dolls.

OLTRE A BRAVURA E TECNICA, NON C’È PASSIONE ED AMORE PER LA MUSICA, COM’È AVVENUTA LA TUA ASCESA?

Di sicuro ci vuole tantissima passione che poi è quello che ti permette di rialzarti ogni volta che cadi e le cadute non ci sono solo all’inizio ma durante tutto il percorso quindi non bisogna mai e poi mai mollare.

QUESTI ULTIMI 20 ANNI SONO STATI DAVVERO “RIVOLUZIONARI” NELLA MUSICA, FORSE ANCOR DI PIÙ IL PRIMO DECENNIO DEL VENTUNESIMO SECOLO. COSA TI HA DATO LA PRIMA DECADE DI QUESTO NUOVO SECOLO E QUANTO PUO’ ESSERE DIVERSA LA SECONDA ARRIVANDO AI GIORNI NOSTRI?

Mi ricordo che una volta per suonare in un “Club” bisognava passare una sorta di “provino” dove il Direttore Artistico si metteva di fianco a te mettendoti nella situazione più stressante possibile e controllava se eri in grado di far ballare la gente senza perdere mai nemmeno una persona dalla pista. Il posto COME DJ E RESIDENT DJ lo si poteva ottenere solo se si era davvero in grado di svolgere questo lavoro e questo faceva si che nelle discoteche più importanti si esibivano dei grandissimi professionisti, portando una sana competizione tra DJ Professionisti che s’impegnavano al massimo per far divertire la gente.

Oggi tutto questo è scomparso, non si impara più a far ballare la gente, ma già dalla prima serata ci si atteggia da Superstar. Spesso nei locali ormai i DJ di un tempo, quelli bravi e Professionali, sono stati sostituiti da “Pr” con le cuffie o da personaggi televisivi, o ancora da “Influencer del web”, che come spesso, troppo spesso accade, non hanno abbastanza esperienza per gestire una selezione musicale e l’energia positiva che si veniva a creare nelle piste di una volta, venendo così sostituita da gente ferma a fare dei video alla “Superstar” di turno.

IL SUPPORTO DI DJ FAMOSISSIMI NEL MONDO COME BOB SINCLAR, DAVID GUETTA, TIESTO, TI HANNO AIUTATO NEL TUO PERCORSO ARTISTICO?

Diciamo che se dei DJ molto importanti a livello mondiale suonano i tuoi dischi non ti cambiano la vita, ma ti danno una botta di autostima e una conferma sulla validità delle tue produzioni discografiche, la stessa cosa succede quando una radio importante suona una tua canzone, tutto questo ti permette di raggiungere un ampio pubblico di ascoltatori ma poi la cosa che fa veramente la differenza è quanto quella canzone piaccia o meno alla gente alla fine dei conti.

ATTUALMENTE RISIEDI A MILANO O PER CREARE MUSICA COME SPESSO FANNO I MUSICISTI TI SPOSTI A LONDRA?

Siamo in un’epoca in cui non c’è più bisogno di prendere l’aereo per partecipare ad un meeting o collaborare con artisti di altre nazioni, oggi con una semplice videochiamata si può registrare un cantante dall’altra parte del mondo, io amo Milano e sono contento di poter continuare a fare il mio lavoro dallo Studio di casa mia.

PENSI DI ARRIVARE AL “TOMORROWLAND” NEI PROSSIMI ANNI?

Devo dire che nella mia carriera per assurdo, spesso mi sono divertito molto di più in Club più piccoli dove sei a contatto ravvicinato con la gente rispetto ai grandi Festival, ma sicuramente partecipare al Tomorrowland sarebbe un’esperienza indimenticabile.

COME VEDI IL PANORAMA ITALIANO MUSICALE TRA MUSICA TRAP E REGGAETON?

A mio parere la musica si divide solo in 2 categorie: musica di qualità e musica amatoriale. Di sicuro ci sono delle canzoni trap e reggaeton di altissima qualità che meritano un grande rispetto. Purtroppo ci sono anche un sacco di canzoni fatte da persone senza alcuna esperienza ma questo succede per tutti i generi musicali.

CHE CONSIGLIO DARESTI A CHI VUOLE DIVENTARE DAVVERO UN DJ PROFESSIONISTA NEL SETTORE?

Come ho detto all’inizio di sicuro ci vuole moltissima passione e non bisogna mai mollare. Un’altra cosa importante è riuscire a crearsi una propria identità, un proprio stile, in modo da differenziarsi dalla massa e in modo da poter essere notati. Spesso seguire il trend del momento può dare alcuni piccoli risultati nell’immediato, ma alla lunga premia di più crearsi una propria identità.

CI RACCONTI DEGLI ANEDDOTI MUSICALI E CON ARTISTI DIVERTENTI?

Ancora più che i remix che ho fatto per Britney Spears, Flo Rida, Sia, Kelly Rowland, è stato divertente l’approccio con la Swedish House Mafia, il gruppo che stimo di più in assoluto. Mi ricordo di aver consegnato ad Axwel, durante una sua serata, una chiavetta usb con all’interno una mia canzone ed il mio indirizzo mail. Mai avrei pensato che ascoltasse veramente quella chiavetta anche perchè ogni sera riceveva moltissime chiavette da tutti i DJ che lo seguivano. Ma con gran stupore dopo qualche giorno mi è arrivata una mail da Axwell in persona il quale mi comunicava con grande entusiasmo che si era innamorato del mio disco.. ed io sono esploso di gioia! Da quel giorno il mio disco è stato utilizzato come sigla di apertura per tutti i concerti della Swedish House Mafia ed è anche stato inserito nel loro film “Leave the world behind”.

ALEX GUESTA HA QUALCOSA CHE VORREBBE CANCELLARE DEL SUO PASSATO O CAMBIARE IN MEGLIO?

Beh ovviamente mi piacerebbe tornare agli inizi ma con l’esperienza che ho adesso, però devo dire che fin’ora ho raggiunto tutti gli obbiettivi che mi ero prefissato, sono contento anche delle porte che mi sono state sbattute in faccia perchè mi hanno aiutato a crescere. Devo dire che ho ancora molti nuovi obbiettivi per il futuro ma non rimpiango niente del mio passato.

QUALE TRA TUTTE LE GRANDI SODDISFAZIONI ED EMOZIONI TI HA COLPITO DI PIÙ E CON CHI VORRESTI COLLABORARE PER DIRE: “SONO ARRIVATO FINALMENTE AL TOP”, AD ESEMPIO DAVID GUETTA CON “REVOLVER” IL SINGOLO DI MADONNA PORTANDOLO AL SUCCESSO CHE MERITAVA E CHE HA TUTT’ORA.

La cosa che mi ha stupito di più in assoluto è stato il modo in cui sono stato contattato da una delle più prestigiose case cinematografiche al mondo.

Un giorno mi è capitato di trovare nella posta di Facebook un messaggio mandato dal profilo della TWENTY CENTURY FOX dove mi veniva richiesta l’autorizzazione per utilizzare un mio disco come colonna sonora del film “Dom Hemingway” con Jude Law come attore principale.

Io ho dato loro il contatto di Hardwell che era la persona che gestiva il disco in questione, ma ero convinto di essere stato vittima di uno scherzo perchè mai avrei immaginato che la TWENTY CENTURY FOX utilizzasse il profilo Facebook per delle richieste di quell’importanza. Devo dire che sono andato a vedere il film al cinema convinto di non trovare il mio disco in nessuna delle scene ma ad un tratto è partita la canzone… io ho fatto un urlo, si sono girati tutti ma non mi interessava, una mia canzone era stata davvero inserita in un film di Hollywood candidato agli oscar! Ecco il mio esempio.

IL TUO NUOVO SINGOLO “MY ADDICTION” PRODOTTO DA TIME RECORDS È IL DISCO TRA I PIÙ SUONATI NEI DJ SET ONLINE. NELLE CHARTS MONDIALI STA ANDANDO MOLTO BENE, CI RACCONTI COM’È NATO IL DISCO E DOVE LO HAI CREATO?

È un disco nato durante il primo Lockdown, solitamente nelle mie precedenti produzioni ero molto più legato al sound tribale che proponevo nelle mie serate, ma dal momento che i locali erano chiusi ho deciso finalmente di seguire una direzione nuova che volevo intraprendere da tanto tempo. “My Addiction” è nato nel giardino di casa mia. Ricordo che durante la quarantena c’erano dei giorni di sole splendidi, io mi sdraiavo al sole e utilizzavo la musica per cambiare dimensione e cercare di non pensare al brutto momento che stavamo passando, ed è cosi che dopo diverse settimane di lavoro è nata questa canzone a cui io sono molto legato.

IN ITALIA TU CHE SEI UN UOMO DI’ESPERIENZA E DI MONDO, PENSI CHE SI POSSA FARE UN ULTERIORE PASSO IN AVANTI VERSO L’UGUAGLIANZA ED I DIRITTI CIVILI DI OGNI PERSONA E SESSO?

Sono convinto che si faranno ancora enormi passi in avanti, perchè la cultura si sta globalizzando e finalmente si stanno abbattendo sempre più tabù che onestamente sono veramente ridicoli. A mio parere bisognerebbe giudicare le persone in merito all’onestà, alla gentilezza, alla generosità e alle azioni che vengono compiute, non in base all’orientamento sessuale o al colore della pelle.

QUAL’È IL TUO PENSIERO RIGUARDO LE FAMIGLIE ARCOBALENO?

Ricollegandomi a quanto detto poco fa, credo sia giusto combattere per l’uguaglianza dei diritti tra le persone, l’amore l’educazione e i valori umani che si trasmettono ai propri figli prescinde dal tipo di orientamento sessuale della coppia.

TORNANDO ALLA MUSICA ED ALL’EDUCAZIONE MUSICALE, UNA VOLTA ESISTEVANO “MTV MUSIC” E “DEEJAY TELEVISION”. OGGI NON ABBIAMO NIENTE DI TUTTO CIO’. NON TROVI CHE SIA UN VALORE PERSO? COSA PENSI SI POTREBBE FARE A RIGUARDO?

Beh io adoravo MTV ed è stata una grandissima perdita a mio avviso, ma come per ogni cosa c’è un tempo e una fine, non bisogna mai fossilizzarsi sul passato ma bisogna sempre guardare al futuro e alle novità. Il modo di comunicare è cambiato e la cosa positiva di oggi è che se un format è vincente lo si può proporre attraverso i social, arrivando ad un pubblico molto più vasto di quello che si poteva raggiungere attraverso i limiti nazionali delle piattaforme televisive.

 

GRAZIE ALEX G.

GRAZIE A TE ALEX M 😀

 

ALEX MOLLA 🎧