fbpx
martedì, aprile 23, 2019

10 indirizzi per una vacanza gay-friendly in Toscana

Scegliere una vacanza gay-friendly in Toscana, significa passare dalle colline al mare, dalle città d’arte ai borghi più belli d’Italia, fino all’isola del Giglio: ecco le 10 cose da fare e vedere tra le più belle e pronte a farvi scoprire una vacanza in Toscana gay-friendly inedita, indimenticabile e magica. Siete ancora indecisi? Partite ora e portate la macchina fotografica.

vacanza gay-friendly in Toscana

Alla scoperta della Toscana

Vi siete mai chiesti cosa visitare in Toscana? Beh, non è semplice dare una risposta a questa domanda. Ci sono città gay-friendly millenarie come: Firenze e Siena e poi c’è Pisa con la sua Piazza dei Miracoli, mentre le colline e i numerosi paesaggi verdeggianti sono inimitabili e tanto amati dai viaggiatori LGBT* europei e nord americani. Perché amare la Toscana? Semplice, per la sua vita all’aria aperta, per i suoi borghi, il suo mare e per il suo turismo esperienziale che tanto affascina e attrae milioni di viaggiatori ogni anno. Una cosa è certa, una vacanza gay-friendly in Toscana non vi deluderà cosi tanto facilmente.

Qui il mondo si ferma

Una miriade di case in pietra e una decina di stradine secolari che si intrecciano tra di loro fino al punto più alto, questa è Montemerano. Uno dei borghi più belli d’Italia e della Maremma, dove sarà facile trovarvi davanti a buon cibo e ad un ottimo vino locale e dove il fascino e il piacere dello stare insieme sono di casa. Pensate che molti dei nostri viaggiatori LGBT* hanno inserito questa meta nella lista delle tappe imperdibili per una vacanza gay-friendly in Toscana. Serve aggiungere altro?

Una foto ricordo perfetta

L’isola del Giglio è la perla dell’arcipelago toscano. Da visitare il borgo di Giglio Porto, mentre per gli avventurieri e per gli amanti delle lunghe passeggiate di fine estate, c’è Giglio Castello, un posto suggestivo e di grande attrazione turistica, arroccato sulle alture dell’isola. Spettacolare sono le sue mille casette colorate, i suoi ristorantini tipici e le migliaia di occasioni offerte per chi ama la passeggiata in mezzo alla natura oppure su una semplice spiaggia dorata. Una meta bella per tutti!

vacanza gay-friendly in Toscana

Qui l’amore è una cosa semplice

Un piccolo comune in provincia di Livorno, ma fondato sul benessere e il relax! Questa è Marina di Castagneto Carducci, tra le località balneari più belle della Toscana, molto conosciuta e apprezzata dai viaggiatori LGBT* nord americani e inglesi. Numerosi gli alberghi gay-friendly presenti in zona e gli stabilimenti offrono un servizio impeccabile e di qualità. Una meta ideale per chi è alla ricerca di una pausa estiva italiana dedica esclusivamente al mare e alle lunghe passeggiate on the road in bike.

Una passeggiata qui è d’obbligo

Capitano, capitano! Isola d’Elba avvistata! Non siamo su un veliero dei pirati ma su Piazza Bovio. Un belvedere nel pieno centro storico di Piombino, dove potrete ammirare la vicina isola con una vista magnifica sul mare. Meta perfetta per un appuntamento romantico o per una piacevole passeggiata serale. Sta a voi scegliere quale di questi due momenti rimarrà inciso nella memoria di una vacanza in Toscana gay-friendly indimenticabile. Per raggiungere l’Isola d’Elba il porto più adatto è proprio quello di Piombino, segnatelo nel vostro diario di viaggio.

Un mash-up toscano

Una vacanza gay-friendly in Toscana non delude mai. Andate a vedere il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, uno dei più importanti poli dedicati all’arte 3.0 e alle mostre interattive. E poi Montepulciano e Siena, ricche di storia e natura, buon vino e ottimo cibo, ed infine non dimenticate una visita alle cave di Carrara e un giro in città; ricca di musei, palazzi storici e piazze uniche al mondo. Una passeggiata qui è d’obbligo e ci ringrazierete del prezioso consiglio!

vacanza gay-friendly in Toscana

Potreste diventare re

Che altro chiedete alla vita? Diventare Cavaliere! Beh, è possibile ma solo se vi recherete nella bellissima e magica abbazia di San Galgano, tra i più antichi conventi della Toscana legato alla leggendaria storia del santo che piantò in una roccia la propria spada per trasformarla in una croce. Ci proviamo? Cominciate ad incrociare le dita!

Avete il coraggio di osare?

La gay life è ad Arezzo, città ricca di storie, arte ma anche di eventi dedicati alla community dei viaggiatori LGBT*. La serata più bella e attesa della nuova stagione autunnale? Tremendah, of course. Fate un salto anche al Why Not e dalla nostra Cristina Betti nella sua Essenza – Profumeria Artistica per acquistare un souvenir da must do. Tutto questo sarà amore a prima vista, garantito!

 

 

 

 

QMagazine
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: